Dal numero 43 di Toscana Oggi, l’editoriale di Don Mario Cornioli, sacerdote biturgense fidei donum a Beit Jala (Territori Palestinesi) per il Patriarcato Latino di Gerusalemme

E così siamo di nuovo in Avvento. Inizia una nuova attesa. In questi giorni in Terra Santa tutti attendono qualcosa. La terra arida e assetata attende la prima pioggia, la città e la sua gente attende i pellegrini, i nostri bambini attendono un po’ d’amore e il nostro cuore attende un po’ di pace. Siamo tutti in attesa. È una lunga attesa quella che ci si presenta davanti, ma non abbiamo paura di aspettare l’unica e vera visita che può donarci tutto quello di cui abbiamo bisogno: Gesù Cristo il Signore! Anche se in questo momento sembra che le tenebre avanzino, che l’oscurità prenda il sopravvento con l’attesa di un nuovo attacco israeliano che si sta preparando, ogni tanto si apre uno squarcio di luce che ci fa pregustare quello che ci aspetta nell’incontro con il Signore che viene. Sono pochi istanti, un abbraccio, un sorriso, un battito di cuore ed ecco che basta questo a non farci perdere quella speranza che più non c’è. Basta questo per darci il coraggio di …continua a leggere

Articolo tratto da: Terra Santa Blog – TSDTV.it