Ancora nessuna notizia (attendibile) sulla sorte del gesuita padre Paolo Dall’Oglio, scomparso il Siria il 28 luglio scorso. In agosto sarebbe dovuto rientrare in Italia per partecipare al Campo internazionale dell’Opera La Pira al Villaggio La Vela. L’invito gli era stato fatto da Gianni Maria Piccinelli, ordinario di diritto islamico all’Università “Napoli 2», e grande amico del gesuita. Lo abbiamo intervistato.

“Ho conosciuto padre Paolo Dall’Oglio nei primi anni ’80, durante il servizio civile. Paolo studiava tra Roma e Beirut ed io, durante il periodo del servizio civile, avevo iniziato a incuriosirmi del mondo islamico, studiando lingua e cultura araba. In realtà avevamo frequentato la stessa scuola dai Gesuiti e lui, più grande di me, era stato tra i capi scout più attivi. In quegli anni frequentavo la Lega Missionaria studenti e, con lui e altri amici, fondammo un gruppo che chiamammo “Comunità della Strada”».

Gianni Maria Piccinelli, ordinario di diritto islamico alla Seconda Università di Napoli, ricorda così il suo incontro con padre Paolo dall’Oglio, scomparso in Siria il 28 luglio scorso. “Nel 1984 – continua Piccinelli –, in occasione della sua ordinazione sacerdotale, mi ritrovai a entrare per la prima volta nel Monastero di Mar Musa, allora distrutto dal …continua a leggere

Articolo tratto da: Terra Santa Blog – TSDTV.it