Si terrà il prossimo 26 gennaio la sesta Giornata internazionale di intercessione per la pace in Terra Santa, un’iniziativa di preghiera nata dalla volontà di alcune associazioni cattoliche giovanili, che per questa edizione prevedono il coinvolgimento di più di 5.000 città in tutto il mondo per 24 ore.

La Giornata è animata dai numerosissimi giovani che da tutte le parti del mondo alzano la loro preghiera per dare il proprio sostegno alla popolazione afflitta dalla guerra. Anche il Pontefice Emerito Benedetto XVI nei primi cinque anni di sviluppo dell’iniziativa ha sempre ricordato la Giornata durante la recita dell’Angelus, unendosi spiritualmente sia agli organizzatori che ai cristiani di Terra Santa, che sentono particolarmente questa iniziativa.

La Giornata è promossa da diverse realtà giovanili. Tra queste l’Associazione Nazionale Papaboys, l’Apostolato “Giovani Per La Vita”, i gruppi di Adunanza Eucaristica e le Cappelle di Adorazione Perpetua presenti in tutto il mondo.

A Roma la giornata verrà celebrata con due appuntamenti: il primo è ovviamente l’Angelus di Papa Francesco, domenica 26 gennaio, da Piazza San Pietro. Il secondo è presso la Basilica Sant’Anastasia al Palatino dove si prega per Israele e per la pace 24 ore su 24, ogni giorno per tutto l’anno.

Fonte: TMNews

L’articolo Terra …continua a leggere

Articolo tratto da: Terra Santa Blog – TSDTV.it